lunedì 1 febbraio 2016

e come va con la letteratura?

Questo m'ha chiesto ieri un vecchio amico. Ok, lo faceva per sviare il discorso, visto che io puntavo dritto su cose di cui sgradiva parlare. Ma intanto ci ho pensato.
Scrivo poco e lavoro molto, ma scrivo, sì. Però in questa benedetta Italia la gente non fa che scrivere e autopubblicarsi.

Tutti vogliono dire qualcosa, pure chi non avrebbe nulla da dire, così onestamente occorre chiedersi se queste poesie, questi racconti, aggiungerebbero qualcosa a qualcuno  o sarebbero solo un'alternativa ad altra letteratura di pronta beva, letteratura dell'effimero, integrazione alla settimana enigmistica, accessorio da ombrellone o da sala d'attesa.
Io me lo chiedo e nel frattempo, visto che la carta e i cassetti sono passati di moda, riempio Google Drive.

Nessun commento:

Posta un commento