mercoledì 10 febbraio 2016

Dilemmi a risposta multipla

Corre la necessità di segnalare il fatto che una certa persona non riesce a fare il lavoro che le è stato assegnato. E a me dispiace da morire. Nel senso che non vorrei mai suscitare problemi sul lavoro a nessuno, preferirei aiutare, insegnare, cercare soluzioni. Rimane il fatto che la persona in questione si trova in un ruolo strategico e sta paralizzando diverse cose, per giunta è una che non sa chiedere aiuto, che si ritrova all'ultimo istante nei casini e li contempla attonita e paralizzata.

Quindi. Domanda a risposta multipla: che faccio adesso?

Mi rassegno e firmo la segnalazione.
Mi rassegno, firmo, ma nella segnalazione aggiungo la mia personale valutazione del problema.
Non mi rassegno e chiedo tempo per parlarne con la persona in questione.  


3 commenti:

  1. non conosco il problema, ma chiederei tempo per parlarne , poi se non si arriva a nulla, scrivo e aggiungo la mia personale valutazione

    RispondiElimina
  2. Sono sicuro che avevi già scelto la terza...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina